Class Action UNC e Codacons, per disservizi Emergenza Idrica 2015 – giudizio in corso

  • Il Comitato di Messina dell’Unione Nazionale Consumatori e il Coordinamento delle associazioni per la difesa dell’ambiente e la tutela dei diritti di consumatori ed enti (Codacons) hanno citato AMAM, ai sensi dell’art. 140 bis, 7° comma, Dlgs 206/2005 (Codice del consumo), con ricorso del 19 marzo 2019 innanzi al Tribunale di Palermo, per la condanna al pagamento di somme di danaro, in favore dei soggetti rappresentati in giudizio,  in conseguenza del disservizio nell’erogazione dell’acqua nel Comune  di Messina nel periodo dal 24 ottobre al 3 novembre 2015. 
  • Con Ordinanza del 5 febbraio-2 marzo 2020, il Tribunale ordinario di Palermo ha dichiarato inammissibile la domanda proposta da UNC e Codacons.
  • Le associazioni ricorrenti hanno  proposto reclamo innanzi alla Corte di Appello di Palermo e la Corte, in riforma dell’Ordinanza del Tribunale di Palermo, ha dichiarato con propria Ordinanza del  7 dicembre 2020, l’ammissibilità dell’azione di classe proposta e ha rimesso la questione alle cure del Tribunale ordinario di Palermo per la prosecuzione del giudizio.