FIUMEFREDDO, ESEGUITE CON SUCCESSO TUTTE LE RIPARAZIONI. DA DOMANI, GIOVEDì 13 MAGGIO, EROGAZIONE IDRICA REGOLARE IN TUTTA LA CITTA’

Si sono conclusi ieri, in tarda serata, tutti i lavori di ripristino in efficienza della condotta adduttrice e dalle ore 6:30 di oggi la distribuzione dell’acqua è tornata in esercizio, sebbene per tempi ridotti

Completati ieri sera, dopo le ore 21, i lavori di riparazione della condotta adduttrice dell’Acquedotto Fiumefreddo, che hanno visto i tecnici di AMAM impegnati sui cantieri  di Tremestieri, Letojanni, Taormina e Torrerossa

Alcuni momenti delle operazioni di riparazione della condotta realizzate ieri sino a tarda sera

Alcuni degli interventi, più complessi, hanno richiesto operazioni più articolate, comportando prove a più riprese dell’effettiva tenuta.

A tarda serata, dunque, ultimate con successo le verifiche sulla condotta, l’impianto di Torrerossa ha nuovamente rimesso in circolo il flusso d’acqua diretto verso Messina, consentendo così il parziale riempimento dei serbatoi cittadini che alimentano la rete idrica.

Dalle ore 6:30 di oggi, dunque, l’erogazione è ripresa secondo una programmazione ridotta in tutta la città e da domani giovedì 13 maggio, contando sul totale riempimento dei serbatoi, tornerà all’ordinaria distribuzione per fasce e zone.

FIUMEFREDDO, RIPARAZIONI URGENTI DELLA CONDOTTA IDRICA IN QUATTRO PUNTI. EROGAZIONE RIDOTTA MARTEDÌ 11 E MERCOLEDÌ 12 MAGGIO

Domattina, a partire dalle ore 11, si lavorerà contemporaneamente a Tremestieri, Letojanni, Taormina e Torrerossa e sarà dunque necessario sospendere la distribuzione sino al completamento delle operazioni

Una perdita vistosa dalla condotta principale che porta l’acqua in città dall’acquedotto di Fiumefreddo ha reso necessario anticipare i lavori programmati per riparare alcuni guasti, riscontrati durante la manutenzione ordinaria della adduttrice principale che, attraversando circa 60 chilometri, collega l’impianto di Torrerossa alla rete idrica cittadina, garantisce il maggiore approvvigionamento delle utenze messinesi.

Uno dei punti interessati dalla perdita d’acqua che proviene dalla condotta del Fiumefreddo

Domattina, dunque, i tecnici di AMAM interverranno, contemporaneamente, in quattro punti in cui la condotta ha fatto registrare delle perdite: a Tremestieri, Letojanni, Taormina e Torrerossa , operando le necessarie riparazioni

Per consentire lo svolgimento in sicurezza delle operazioni, come spesso accade in questi casi, occorrerà sospendere il flusso d’acqua per il tempo necessario a completare le operazioni di riparazione, che dovrebbero iniziare alle ore 11 di domani martedì 11 maggio e concludersi in giornata.

I tecnici già al lavoro per circoscrivere la zona interessata dai lavori di riparazione che verranno avviati domattina intorno alle ore 11

Pertanto  la distribuzione idrica nelle giornate di domani martedì 11 maggio  e di mercoledì 12 maggio potrà subire riduzioni nei tempi di erogazione, nelle zone del centro cittadino e della zona nord, ovvero nella porzione di  territorio cittadino che non sia servita in rete dal sistema dei pozzi e delle sorgive e dall’acquedotto della Santissima.

“Purtroppo – afferma la Presidente di AMAM, Loredana BONASERA  l’intervento era stato programmato per i prossimi giorni ma la scoperta di una perdita imponente ha anticipato i tempi di riparazione che, a questo punto, abbiamo preferito programmare in modo simultaneo su più punti della tubazione, in modo da dover sospendere l’erogazione una sola volta, evitando dunque il ripetersi nei prossimi giorni di un possibile maggior disagio”

Come sempre, ogni eventuale aggiornamento sarà tempestivamente comunicato, mentre, ai recapiti istituzionali, gli utenti potranno segnalare eventuali situazioni di pericolo o disagio particolare, al fine di poter consentire ad AMAM di prestare opportuna assistenza .

INTERVENTO ENEL A LARDERIA, GIOVEDI 6 MAGGIO POSSIBILE SOSPENSIONE IDRICA NEL VILLAGGIO

I lavori alla cabina elettrica che serve l’impianto di sollevamento del locale serbatoio potrebbero comportare la momentanea interruzione della distribuzione durante la mattinata

Di concerto con ENEL, saranno effettuati il prossimo giovedì 6 maggio, a Larderia, nella zona sud della città, interventi di efficientamento della locale cabina elettrica che alimenta l’impianto di sollevamento del locale serbatoio.

L’intervento tecnico è programmato dalle ore 9 alle ore 14, sicché potrebbe comportare momentanee sospensioni dell’erogazione idrica in rete nel solo villaggio di Larderia, negli abitati della zona inferiore e superiore, per la durata delle operazioni.

INTERVENTI URGENTI OGGI IN VIA CATANIA, PER CONSENTIRE LA RIPARAZIONE DI UNA PERDITA

I lavori inizieranno intorno alle ore 15 e riguarderanno l’abitato cittadino che va da Viale Europa sino a Minissale

L’acqua tornerà in rete in serata 

I tecnici di AMAM svolgeranno un intervento urgente nel pomeriggio di oggi, mercoledì 28 aprile, a partire dalle ore 15, per riparare una copiosa perdita riscontrata in via Catania, in prossimità della Piscina Comunale.

Nelle immagini, particolari del pozzetto ispezionato che ha evidenziato l’esistenza della perdita da riparare

Per consentire i lavori in sicurezza, dunque, l’erogazione idrica verrà sospesa in tutta l’area sud cittadina, compresa tra Viale Europa e Minissale, dove l’acqua tornerà in rete in serata, per seguire poi la regolare distribuzione.

MILI CANNETO, PARTIRA’ IL PROSSIMO 3 MAGGIO L’ULTIMA FASE DEI LAVORI DI ADEGUAMENTO DEGLI SCARICHI FOGNARI LUNGO LA S.S. 114

L’intervento si concluderà inderogabilmente entro Giugno, in modo da non creare nocumento agli abitanti e agli operatori economici della zona, nella stagione estiva

Riprenderanno il prossimo 3 maggio  i lavori nel cantiere allestito lungo la Strada Statale 114, in località Mili Canneto, per consentire l’esecuzione dell’ultima tranche di interventi infrastrutturali di adeguamento degli scarichi fognari del canale collettore Cassina, che va dal villaggio di Grotte, nella zona nord della città, sino a Mili, nella zona Sud.

E’ stato deciso al termine di una riunione tra i vertici aziendali di AMAM SpA e i rappresentanti della ICOSER Srl, l’impresa di Gangi (PA) che si è aggiudicata l’appalto finanziato con fondi Masterplan e che aveva dovuto sospendere le attività per il sopraggiungere di problematiche per la cui soluzione si è richiesto l’adeguamento esecutivo, con individuazione di lavori supplementari. 

Per questo, si era reso necessario acquisire il preventivo parere dell’Ufficio del Genio Civile di Messina e, nei mesi scorsi, era stato necessario sospendere temporaneamente i lavori che consentiranno di efficientare il sistema di deflusso degli scarichi, prevedendo la sostituzione delle condotte di mandata dell’impianto di sollevamento fognario.

Una tavola dell’elaborato progettuale che indica il tracciato oggetto dell’intervento conclusivo

Come convenuto nella sede di AMAM, dunque, la ditta ICOSER srl, in forza del nulla osta accordato, completerà l’intervento entro il mese di Giugno prossimo, restituendo l’importante arteria della zona Sud di Messina alla normale fruizione viaria, evitando che il permanere del cantiere possa creare nocumento agli abitanti e agli operatori economici della zona, nella stagione estiva.

NOMINATO OGGI IL NUOVO DIRETTORE GENERALE DI AMAM, L’ING. SANTI TROVATO


Con la nomina del consigliere di amministrazione ing. Salvatore Ruello, avvenuta altresì nei giorni scorsi, si ricostituisce pienamente la governance dell’AMAM SpA, Presidente l’arch. Loredana Bonasera e Vice Presidente il dott. Roberto Cicala

E’ l’ingegnere Santi TROVATO il nuovo Direttore Generale di AMAM, che guiderà l’Azienda di Viale Giostra per tre anni, con incarico ulteriormente rinnovabile.
La nomina è stata deliberata oggi dall’Assemblea dei Soci  dell’AMAM, ad esito della procedura di selezione avviata con Avviso pubblico per l’individuazione del vertice gestionale dell’Azienda, lo scorso 5 gennaio e che ha visto l’ingegnere TROVATO primeggiare per titoli, esperienze e competenze gestionali maturate in campo professionale e alla guida di enti pubblici e privati nel territorio regionale e provinciale.

Nella foto, un momento dell’Assemblea dei Soci di AMAM
Da sinistra: i componenti del CDA, Cicala, Ruello e la presidente Bonasera; il Sindaco De Luca e i componenti del Collegio Sindacale, Cucé, il presidente Donato e Bilello

La nomina del Direttore Generale di AMAM, quest’oggi, completa l’operazione di ricostituzione dell’assetto di governance al vertice dell’Azienda.

USO DELLE AUTO AMAM, IL PRESIDENTE BONASERA CHIARISCE: “STIAMO RACCOGLIENDO TUTTI I DATI RICHIESTI DAL CONSIGLIERE INTERDONATO, NELLO SPIRITO DI SERVIZIO, DI EFFICIENZA E DI TRASPARENZA CHE CONTRADDISTINGUE L’AZIENDA IN TUTTE LE SUE COMPONENTI”

Il vertice della controllata che gestisce il servizio idrico integrato a Messina tacita le diverse voci che hanno accompagnato sui social e media l’istanza di accesso agli atti formulata dal vicepresidente del civico consesso e dà atto del costante impegno nell’espletamento delle attività richieste dal Comune a beneficio della collettività.

Il presidente di AMAM, Loredana BONASERA, ad alcuni giorni dalla richiesta di accesso agli atti formulata dal vicepresidente del Consiglio Comunale, Antonino INTERDONATO, chiarisce i termini della questione oggetto di interesse dell’ente controllante e su cui si sono registrate sui canali social e media, diverse posizioni che potrebbero offuscare l’immagine di AMAM.

Al centro del dibattito: l’utilizzo delle auto di AMAM e la loro presenza continua ovunque sul territorio.

“E’ necessario chiarire – premette il presidente BONASERA  che quanto richiesto dal Consigliere e Vice Presidente del Consiglio comunale, Antonino INTERDONATO, rientra in una dinamica di normale esercizio delle rispettive funzioni cui dunque AMAM non si sottrae affatto, anzi, coopera semmai e apre le porte dei propri uffici e i faldoni con i documenti.

Il fatto, poi, che le FIAT PANDA bianche brandizzate Amam siano costantemente in giro sul territorio – aggiunge BONASERA– in linea generale risponde proprio all’esigenza di espletare al meglio il servizio Idrico integrato affidato in house, in piena discontinuità con il passato.

Ciò premesso – chiarisce il vertice di AMAM – è ovvio che, nel dare riscontro all’istanza di accesso agli atti formulata dal Consigliere INTERDONATO stiamo altresì approfittando per fare luce sulle modalità d’uso dei nostri mezzi e non solo per finalità di monitoraggio o di controllo punitivo ma anche per evidenziare eventuali modalità e strumenti che ci aiutino ad efficientare l’utilizzo dei mezzi per il fondamentale servizio che, grazie all’impegno giornaliero di tutti i dipendenti AMAM, eroghiamo puntando sempre sulla massima soddisfazione dell’utenza e all’efficienza nella gestione”

Il presidente BONASERA coglie infine l’occasione del nutrito dibattito ‘social’ innescato dall’istanza del consigliere INTERDONATO a fini di controllo sull’utilizzo dei mezzi dell’AMAM, per arginare ogni possibile strumentalizzazione.

“E’ evidente – conclude il vertice di AMAM – che, in considerazione del fatto che vi è uno specifico Ods del 2019, che regolamenta l’utilizzo dei mezzi aziendali, laddove dai controlli dovessero emergere eventuali evidenze di uso distorto degli stessi, prenderemo gli idonei provvedimenti nei riguardi di chi ne abbia abusato.

Tuttavia, sono certa che troveremo piuttosto gli spunti per ottimizzare l’uso e il monitoraggio del nostro autoparco, potenziato, negli ultimi 3 anni di una quindicina di mezzi, a tutto ventaglio della comunità e anche del funzionamento interno di AMAM che, ogni giorno, lavora con l’impegno di tutte le sue componenti per dare alla collettività un servizio idrico integrato sempre più efficiente e soddisfacente, così come ci richiede il socio unico ed ente controllante, Comune di Messina. 

Per questo, mi dispiace che, in qualche caso, si sia preso spunto da una normale attività di controllo per provare a riaccendere i riflettori sulla propria persona, e così, a chi abbia provato a farlo dai social o tramite comunicati stampa, rispondo che avrebbe fatto meglio ad utilizzare proficuamente l’occasione che ha avuto a disposizione per fare bene all’azienda, ai dipendenti e soprattutto alla comunità perché se Amam ha avuto gravi problemi finanziari che hanno messo a rischio il regolare pagamento degli stipendi, è stato dovuto alle scellerate gestioni che negli anni hanno preceduto questa Amministrazione e per le quali abbiamo già provveduto a segnalare gli eventuali danni erariali alle Autorità Competenti

IN CONSEGNA POSTALE LE FATTURE PER I CONGUAGLI IDRICI 2020 EMESSE A FEBBRAIO 2021. SE RICEVUTE OLTRE LA SCADENZA, E’ POSSIBILE PAGARE SENZA AGGRAVI DI MORA

Di seguito il dettaglio di contabilizzazione dei consumi dell’anno in corso, secondo Calendario per bimestri e trimestri 

Sono state avviate, negli ultimi giorni, le operazioni di consegna.delle Fatture di conguaglio dei consumi idrici dell’anno 2020, emesse a febbraio 2021.Il ritardo potrebbe, pertanto, causarela ricezione delle predette fatture in data successiva alla scadenza., sicché AMAM SpA precisa che il pagamento oltre il termine previsto non causerà alcun costo aggiuntivo alla cittadinanza ovvero non saranno applicati interessi di mora o di altra natura.

Le prossime fatturazioni e consegne seguiranno regolarmente il seguente 

CALENDARIO :

Marzo 2021 (I bimestre 2021)

Aprile 2021 (I trimestre 2021)

Maggio 2021 (II bimestre 2021-I quadrimestre 2021)

Luglio 2021 (III bimestre 2021-II trimestre 2021-I semestre 2021)

Settembre 2021 (IV bimestre 2021-II quadrimestre 2021)

Ottobre 2021 (III trimestre 2021)

Novembre 2021 (V bimestre 2021)

GIORNATA DELL’ACQUA 2021. OGGI 22 MARZO, AMAM IN AULA VIRTUALE PER SVELARE L’IMPORTANZA DELLA RISORSA IDRICA E DEL SERVIZIO CHE LA RENDE FRUIBILE A TUTTI


Webinar con undici classi dell’istituto comprensivo di Torregrotta e il corpo docente: occasione per apprendere, comprendere e prepararsi alla transizione ecologica dello sviluppo futuro

Il tema vitale dell’Acqua, la sua importanza per l’esistenza di ciascun essere umano e nell’equiibrio ambientale e sociale, la necessità di acquisire una coscienza rispettosa della risorsa idrica per realizzare quel salto necessario alla transizione ecologica del Servizio idrico integrato, è stato celebrato oggi 22 marzo 2021 da AMAM, in modo speciale, in occasione della Giornata mondiale dell’Acqua (World Water Day) che quest’anno assume ancor più pregnanza, per il recepimento della nuova Direttiva (2020/2184/Ue) sulle acque potabili.

“La transizione ecologica – afferma la Presidente di AMAM, arch. Loredana BONASERA – comporterà per i gestori di servizi idrici integrati nuove sfide da affrontare e obiettivi sempre più complessi da raggiungere tra quelli posti da ‘Agenda 2030’ dell’ONU sullo sviluppo sostenibile, su cui dovremo lavorare sin d’ora con impegno, per garantire a tutti la disponibilità e la gestione sostenibile dell’acqua e delle strutture igienico sanitarie”


La Direttiva UE riflette un orizzonte che investe temi di più ampio respiro, dalla sostenibilità ambientale all’efficienza espressa dal gestore del servizio idrico, dalla comunicazione e trasparenza nei confronti dei cittadini alla stessa solidarietà sociale. Per questo, l’iniziativa istituita dalle Nazioni Unite nel 1992, e celebrata oggi da AMAM, ha visto l’Azienda di Viale Giostra impegnata ad aprirsi ai giovani, il futuro della società in divenire, per illustrare in modo trasparente  l’importanza dell’Acqua e la gestione del sistema idrico integrato che AMAM assicura ogni giorno sul territorio comunale.

L’iniziativa organizzata dall’Istituto Comprensivo di Torregrotta (ME) per una lezione ‘a classi aperte’


Su invito dell’istituto comprensivo di Torregrotta (ME), dunque, AMAM SpA ha incontrato questa mattina in modalità webinar, una scolaresca formata da ben undici classi, per una ‘lezione a classi aperte’, nell’ambito dell’iniziativa scolastica “Acqua: tu sì que vales”

Un momento dell’incontro virtuale con gli studenti e i docenti dell’I.C. di Torregrotta (ME)

Dopo la presentazione dell’iniziativa da parte della dirigente scolastica, prof.ssa Barbara OTERI, l’ingegnere Luigi LAMBERTO, per conto di AMAM SpA, ha illustrato ai ragazzi, intervenuti  all’incontro virtuale dai banchi delle proprie classi, l’importanza dell’acqua quale risorsa da gestire in maniera consapevole, fornendo dettagli e dinamiche di gestione del servizio idrico integrato, attraverso slides e immagini in cui il sistema idrico integrato e il ciclo dell’acqua nella città di Messina si sono svelati nei tratti più salienti.

I contributi predisposti da AMAM per illustrare ai ragazzi come si eroga il servizio idrico integrato

Altissimo l’interesse dei giovani studenti sulle attività che AMAM svolge e sugli impianti che utilizza ogni giorno per espletare il servizio; numerosi gli interventi e le domande anche a contenuto tecnico da parte dei ragazzi, cui l’ing LAMBERTO ha risposto suscitando spunti di riflessione con la partecipazione costante degli insegnanti, per dare all’incontro anche il necessario indirizzo formativo ed educativo e promuovere negli studenti una maggiore coscienza ambientale nell’uso della risorsa idrica che, di certo, oggi apprezzeranno anche in modo nuovo.

INTERVENTO URGENTE SULLA CONDOTTA CHE ALIMENTA IL SERBATOIO DI GESSO

DOMANI VENERDì 26 FEBBRAIO, EROGAZIONE SOSPESA NEL VILLAGGIO PER CONSENTIRE LA RIPARAZIONE

La distribuzione idrica tornerà regolare, dopo il completamento delle operazioni e da sabato mattina seguirà la normale programmazione 

I tecnici di AMAM hanno rilevato un guasto alla condotta che collega le sorgive di Gesso al locale serbatoio che approvvigiona l’omonimo villaggio collinare a Nord della città

Domattina verranno dunque eseguite le operazioni di riparazione e per questo sarà necessario sospendere l’erogazione idrica, che tornerà regolare a completamento dell’intervento e da sabato 27 febbraio seguirà l’ordinaria programmazione

Ogni ulteriore aggiornamento sarà comunicato tempestivamente.