EMERGENZA CORONAVIRUS. AMAM GARANTISCE I SERVIZI ESSENZIALI E DA LUNEDI’ 16 MARZO AL 3 APRILE, LAVORERA’ A DISTANZA PER CONTINUARE AD ESSERE VICINA AL CITTADINO

SPORTELLI E UFFICI CHIUSI AL PUBBLICO. IMPLEMENTATI I SERVIZI INFORMATICI E TELEFONICI. AVVIATA MODALITA’ DI LAVORO IN SMART WORKING. RIMOZIONE DELLE RIDUZIONE DELLE PORTATE IDRICHE VERSO I MOROSI E SOSPENSIONE DELLE PROCEDURE PER LE NUOVE LIMITAZIONI

In aderenza con quanto disposto in via eccezionale dal governo nazionale, e dalle autorità locali, che per contenere il propagarsi del contagio da Coronavirus hanno previsto misure emergenziali, AMAM ha ottemperato all’Ordinanza del Sindaco di Messina n°60/2020, ponendo in campo misure organizzative importanti. Esse consentiranno all’Azienda, da un lato, di garantire l’erogazione del servizio idrico integrato ‘vitale’, specie in questo frangente, per ogni essere umano ma, al contempo, di garantire la sicurezza dei dipendenti e dell’intera popolazione, attraverso la totale sanificazione delle sedi (Viale Giostra e i Depuratori), programmata per domani 14 e domenica 15 marzo e, contestualmente, l’interdizione dei locali aziendali al pubblico e al personale, per tutta la fase in cui l’allerta nazionale è vigente, ovvero, dal 16 marzo al 3 aprile prossimo.

Per questo, oggi il Presidente di AMAM, Salvo PUCCIO ha diramato una disposizione di servizio che, ferma restando la continuità dell’attività gestita da AMAM a beneficio della collettività, modifica la modalità con cui essa sarà assicurata, a partire da domani, 14 marzo.

Sono stati distinti i servizi tecnici da quelli amministrativi e contrattuali prevedendo turnazioni in sicurezza (area tecnica) e per la componente ‘amministrativa’ l’utilizzo dello ‘smart working’, ovvero il lavoro agile, da remoto. Unico fine: contenere la diffusione del virus e garantire la massima sicurezza, per il bene della comunità e del Paese intero.

Ecco le disposizioni di AMAM in situazione di EMERGENZA COVID – 19

1. Si sospende ogni accesso del pubblico nei locali di AMAM, a qualsiasi titolo, verso:
– gli Sportelli e gli Uffici che hanno rapporti con l’utenza della sede di Viale Giostra (fatturazione, rapporti con la clientela, recupero crediti e contratti/volture)- gli Uffici amministrativi (Ragioneria, Segreteria, Personale, Gare e Appalti, Legale, Stampa e Relazioni esterne) – gli Uffici dei Responsabili di area e i Responsabili tecnici e di Coordinamento delle Attività.
Per il personale di tutte le suddette aree di gestione clienti e amministrativa, sono state poste in essere le misure emergenziali di prestazione del servizio in modalità ‘smart working’, in conformità con quanto previsto dal Ministero del lavoro, al fine di mantenere costante il rapporto con l’utenza, gli enti, i professionisti e i terzi a vario titolo con cui AMAM interagisce, attraverso il lavoro che i dipendenti renderanno da postazioni a distanza, collegate alla sede in via telematica.Gli utenti e i terzi, dunque, potranno raggiungere gli uffici o le informazioni di interesse, attraverso i canali multimediali già noti e resi pubblici sul sito aziendale (www.amam.it) e sui canali aziendali ‘social’, ai recapiti email e telefonici consueti (essendo stata attivata la deviazione di chiamata ai recapiti mobili aziendali). Ogni informazione, inoltre, sarà come sempre resa pubblica attraverso i media e i social aziendali.

2. Si continuano a garantire regolarmente i servizi di ordinaria e straordinaria manutenzione di rete idrica, fognaria, gestione impianti 
Unico elemento di ”novità emergenziale’ sarà soltanto la modalità di espletamento dei servizi, ovvero secondo apposita turnazione degli addetti, in modalità di massima cautela e sicurezza, in conformità con le disposizioni ministeriali: saranno evitate riunioni o espletamento dei servizi senza l’uso dei dispositivi di protezione individuale o l’osservanza delle distanze prescritte dal personale che svolge normalmente le attività assegnate. 

3.  Saranno rimosse le disposizioni di riduzione e/o delle portate idriche, come ordinato dal Sindaco di Messina, on. Cateno De Luca, nel citato provvedimento n°60/2020 con sospensione delle nuove riduzioniCiò vale per condizioni accertate di morosità relative ad utenze civili e delle attività commerciali autorizzate a rimanere aperte.Restano ferme le attività di accertamento e conclusione di transazioni e/o mediazioni per il rientro dei relativi crediti da operarsi in modalità di ‘smart working’ 


4. Il servizio dell’Ufficio Reclami funzionerà con deviazione di chiamata su operatore esterno  raggiungibile H.24 al numero 090.3687722 

5. I Servizi Cimiteriali e la Gestione e Manutenzione delle Fontane Pubbliche saranno sospesi per l’intero periodo ‘emergenziale’ e a tal proposito le fontane cittadine verranno momentaneamente disattivate.

“Sono misure eccezionali e necessarie – afferma il Presidente Salvo PUCCIO, rivolgendosi ai cittadini – condivise con tutte le persone che in AMAM operano ogni giorno per rendere al meglio il servizio che gestiamo, un servizio vitale, specialmente in questo momento. Siamo in emergenza e sono certo che possiamo contare sulla comprensione di tutta la popolazione che ci renderà atto dell’impegno massimo con cui affronteremo questa fase delicata da cui sono altrettanto certo usciremo bene, se agiremo in modo responsabile e collaborativo. Grazie a tutti, AMAM vi è vicina”.

CORONAVIRUS, DA DOMANI DISPOSIZIONI DI SICUREZZA PER L’ACCESSO DEL PUBBLICO PRESSO GLI SPORTELLI E GLI UFFICI AMAM

Da lunedì 9 marzo, a tutela degli utenti e del personale, i visitatori entreranno nei locali aziendali per contingenti di massimo 5 persone e con l’uso dei presidi sanitari, in conformità con il DPCM in materia

In adempimento a quanto previsto dalle disposizioni ministeriali e del Presidente del Consiglio dei Ministri di questi giorni e di oggi, in particolare, in materia di prevenzione e tutela della salute pubblica per contagio da Coronavirus, anche AMAM pone una tassativa regolamentazione degli accessi del pubblico ai locali aziendali.

I settori di maggiore interesse sono innanzitutto gli Sportelli al pubblico e gli uffici di back office i quali hanno diretta afferenza con l’utenza per questioni contrattuali. Per accedere ad essi, gli ingressi del pubblico sanno contingentati per garantire una presenza massima di 5 persone per volta.

A riguardo, personale di AMAM, provvisto di mascheria e guanti, garantirà l’acesso e l’uso dei dispositivi di prevenzione e igiene del caso, ampiamente divulgati dalle autorità nazionali e locali competenti.

Anche l’ingresso del pubblico agli uffici di AMAM diversi dal front office e da quelli che ricevono utenza per gestioni contrattuali, verrà regimentato a cura di personale AMAM che ne disciplinerà l’ingresso.

“Ci rendiamo conto della particolare criticità del momento – afferma il Presidente di AMAM, Salvo PUCCIO – e siamo certi che tutta la popolzione farà la propria parte con noi. Per questo mi sento di invitare tutti gli utenti del servizio idrico di Messina a rispettare le disposizioni d’accesso ai nostri uffici, avvalendosi dei servizi informatici e dell’assistenza telefonica che per l’urgenza verrà implementata. La prevenzione e la sicurezza di ciascuno è al primo posto e AMAM ha da tempo attivato servizi e modalità di interazione anche on line, attraverso telefono, email e web, per cui in massima parte è comunque possibile interagire con l’utenza senza necessità di accedere ai nostri locali. Grazie per la collaborazione che ci dimostrerete ancora una volta”.

LAVORI PROGRAMMATI DI RIPARAZIONE DELLA CONDOTTA IDRICA PRINCIPALE. EROGAZIONE RIDOTTA OGGI E DOMANI IN TUTTA LA CITTA’

Tecnici al lavoro per ripristinare l’adduttrice del Fiumefreddo. Per questo, sarà necessario sospendere per qualche ora la distribuzione d’acqua in rete 

Sono in corso interventi di riparazione sulla condotta adduttrice dell’Acquedotto di Fiumefreddo.

I mezzi operano per rendere accessibile ai lavori la condotta

I tecnici di AMAM avevano già iniziato i lavori più urgenti, approfittando del fermo tecnico dell’impianto di Torrerossa dovuto ai lavori di ENEL nei giorni scorsi. Tuttavia, la complessità dell’intervento sta richiedendo ancora l’impegno degli uomini di AMAM e l’ulteriore fermo del flusso d’acqua dalla Centrale alle pendici dell’Etna, per consentire di eseguire i lavori in sicurezza.

Tecnici al lavoro nell’individuazione della perdita

I tempi di distribuzione idrica saranno dunque ridotti di qualche ora, nella giornata di oggi venerdì 06 marzo e di domani sabato 07 marzo, quando si prevede il completamento dell’intero intervento di ripristino.

“Visto il particolare momento legato anche alle vicende di prevenzione dal diffondersi del Coronavirus – afferma il presidente di AMAM, Salvo Puccio – ci rendiamo conto della maggiore importanza che l’acqua riveste per tutte le fasce della popolazione e specialmente per quelle a rischio. AMAM sta riducendo al massimo i disagi e velocizzando più che possibile i lavori. Tuttavia, essi vanno compiuti in massima sicurezza per le maestranze impegnate. Grazie a tutti gli utenti per la comprensione e per la collaborazione”

Con la consueta massima puntualità, forniremo ogni aggiornamento attraverso tutti i mezzi di comunicazione: dai media al sito istituzionale e ai social. Come sempre, infine, ai recapiti istituzionali, gli utenti potranno segnalare eventuali situazioni di pericolo o disagio particolare, al fine di poter apprestare la cura tempestiva.

DISSERVIZIO ENEL A TORREROSSA, DOMANI EROGAZIONE IDRICA IN FORMA RIDOTTA

L’interruzione di circa 4 ore richiederà una chiusura anticipata della distribuzione dell’acqua attraverso la rete cittadina nelle zone del centro e a nord di Messina

A causa di lavori programmati da ENEL Distribuzione, nell’area in cui sorge la Centrale Torrerossa dell’Acquedotto di Fiumefreddo, domani martedì 03 marzo sarà necessario operare per circa 4 ore un fermo dell’impianto da cui parte il flusso di approvvigionamento verso Messina. 

Per questo si renderà necessaria la chiusura anticipata della distribuzione d’acqua verso il centro e a nord della città, evitando così lo svuotamento integrale dei serbatoi e dunque ogni maggiore disservizio in tutte le zone servite attraverso la rete idrica.

Ci scusiamo per i possibili disagi e invitiamo i cittadini a segnalare eventuali situazioni di particolare bisogno, per le quali AMAM è sempre pronta a intervenire secondo protocollo

AMAM, PRESENTATI OGGI A PALAZZO ZANCA I NUOVI SERVIZI CONTRATTUALI ‘H24’ E LE PROCEDURE PER EFFETTUARE LE VOLTURE

Sindaco De Luca e Presidente Puccio: “Con questo ulteriore step operativo, intendiamo segnare il passo del cambiamento verso l’efficienza e la lotta ai morosi cronici

Conferenza stampa partecipata e allargata alle associazioni dei consumatori e degli amministratori di condominio, quella che stamattina ha visto il Sindaco di Messina, Cateno De Luca e il Presidente del CdA di AMAM SpA, Salvo Puccio, insieme con i componenti Roberto Cicala e Loredana Bonasera, illustrare i servizi che AMAM ha già posto già in campo per favorire la gestione dei rapporti contrattuali con l’utenza e consentire costantemente la reale cognizione amministrativa ed economico finanziaria dei crediti da fatturazione.

Un momento della Conferenza stampa: da sinistra, Il Presidente di AMAM Salvo PUCCIO, il Sindaco Cateno DE LUCA, i consiglieri di AMAM Roberto CICALA e Loredana BONASERA

“L’azione che stiamo seguendo in modo sinergico – hanno dichiarato il Sindaco De Luca e il Presidente Puccio – è la bonifica amministrativa delle situazioni controverse. L’abbattimento di 25 milioni di euro dei crediti non esigibili e prescrivibili, operata sul bilancio 2018, ci motiva ancor di più a segnare il passo del cambiamento verso l’efficienza e la lotta ai morosi cronici”.   

Nel corso dell’incontro odierno sono stati forniti i primi risultati dei servizi e delle nuove procedure già attivati da novembre scorso e presentati in dettaglio gli ulteriori appena avviati, che consentiranno alla macchina amministrativa di AMAM di crescere in efficienza e trasparenza ma anche in semplificazione e piena aderenza alle norme ARERA.

All’incontro di oggi a Palazzo Zanca, i vertici del Comune di Messina e di AMAM, la stampa e i rappresentanti delle associazioni dei consumatori e degli amministratori di condominio

Ecco in dettaglio i quattro nuovi servizi, che saranno funzionanti 24 ore al giorno per tutti i giorni della settimana, festivi inclusi, illustrati oggi a Palazzo Zanca e descritti in modo chiaro in una scheda che indica come operare, che verrà recapitata a tutti gli utenti unitamente alla prossima fatturazione dei consumi idrici.

1) AUTOLETTURA CONTATORI 

L’autolettura consente all’utente di ricevere la bolletta sempre in linea con i consumi effettivi. Occorre scaricare l’App K-READER per Ios o Android e appena installata, si scansiona il codice QR-Code che si trova in alto a destra nella nuova fattura, dopo va inserito il valore del consumo e si effettua una foto del contatore. L’utente riceverà una notifica dell’avvenuto invio e un’altra successiva non appena AMAM avrà certificato il consumo. Inviare periodicamente i dati del consumo del proprio contatore idrico permette di ricevere fatture sempre in linea con i consumi effettivi. 

2) PAGAMENTI ON LINE 

E’ possibile pagare le fatture direttamente dal sito di AMAM e visualizzare in tempo reale il proprio estratto conto sempre aggiornato. Occorre accedere alla sezione del sito web di AMAM http://portale.amam.it e registrarsi per accedere ai servizi ed effettuare i pagamenti delle proprie fatture di consumo idrico. Ciascun utente riceverà così in tempo reale i dati aggiornati del proprio estratto conto.

3) FATTURE E BOLLETTINI SEMPRE DISPONIBILI 

Visualizza l’estratto conto della tua utenza, scarica una fattura smarrita o un bollettino che non hai ancora pagato. Accedi alla sezione del sito web di AMAM http://portale.amam.it e registrati per accedere ai servizi. Avrai così accesso a tutte le tue fatture e potrai scaricare anche i bollettini che non hai ancora pagato.

4) TICKET E SEGNALAZIONI ONLINE 

Gli utenti che avessero esigenza di assistenza commerciale o richiedere servizi aggiuntivi, potranno farlo direttamente online, accedendo alla sezione del sito web di AMAM http://portale.amam.it e registrandosi per fruire dei servizi, attraverso la sezione dei TICKET relativa al proprio contratto idrico. 

L’area dedicata agli sportelli aperti all’utenza, per compiere le operazioni in front office

Accanto all’attivazione dei nuovi servizi all’utenza, particolare interesse ha riscosso la COMUNICAZIONE SULLE INTESTAZIONI DEI CONTRATTI e, particolarmente, sull’aspetto dedicato alle VOLTURE.

Per questo, nella stessa scheda informativa, tutti gli utenti potranno prendere visione anche di una specifica nota informativa sul regime dedicato alle VOLTURE, che dovranno essere compiute  ENTRO 120 GIORNI dalla ricezione della comunicazione e comunque non oltre il 30/06/2020.

Perché le VOLTURE? 

Il detentore dell’immobile in cui vi è un allaccio di fornitura idrica è tenuto a volturare il contratto se non intestato a nome suo. Non può in nessun modo utilizzare il servizio idrico a nome e per conto di un altro soggetto, come ad esempio il proprietario dell’immobile se in affitto o precedenti intestatari anche se parenti. La voltura delle utenze è un procedimento che prevede il passaggio contemporaneo del contratto di una fornitura idrica da un utente ad un altro. Richiedendo la voltura di un’utenza, quindi non si avrà alcuna interruzione della fornitura di acqua. Di fatto, quindi, la voltura può essere considerata a tutti gli effetti come un cambio di intestatario del contratto di una fornitura idrica. Un nuovo inquilino oppure il proprietario di un nuovo immobile che si trasferisce in una casa con le forniture idriche già attive, ma intestate ad un altro soggetto, dovrà effettuare la voltura per completare, il cambio di intestatario «senza dover interrompere» il servizio di fornitura idrica e senza riattivare una nuovo contratto.

Chi deve quindi effettuare la voltura? 

1) I nuovi proprietari di immobili; 

2) Gli inquilini in locazione o in comodato; 

3) Gli eredi di defunti intestatari di contratto; 

4) Le attività commerciali in affitto o di nuova costituzione; 

5) I professionisti in locazione o anche proprietari di immobili con contratti di fornitura idrica ad uso domestico.

AMAM sta già effettuando i controlli su tutte le utenze intestate a persone defunte e/o a società cessate o fallite. Queste utenze vanno subito volturate da parte dei nuovi detentori del servizio, appunto entro il 30 giugno prossimo. In caso contrario, così come previsto dal contratto e dal regolamento, queste forniture a tale data verranno cessate e i contratti risolti. 

In caso di decesso dell’intestatario del contratto, l’erede o il soggetto residente nell’unità immobiliare in cui è sita l’utenza può richiedere la voltura del contratto d’utenza a proprio favore e in questa ipotesi la richiesta di voltura è gratuita. Il gestore attribuisce il deposito cauzionale versato dal precedente intestatario al nuovo contratto d’utenza. 

Documentazione necessaria per effettuare la voltura 

1) Dati anagrafici dell’attuale intestatario; 

2) Dati anagrafici della persona che si vuole intestare il contratto; 

3) Documento d’identità valido del nuovo intestatario e codice fiscale; 

4) Dati relativi all’utenza idrica; 

5) Titolo che attesti la detenzione dell’immobile (proprietà, locazione, usufrutto, comodato, ecc…); 

6) Lettura del contatore (anche tramite APP K-Reader); 

7) Destinazione d’uso: se si tratta di un’azienda, infatti, si dovrà comunicare anche la Partita Iva e la visura camerale; 

8) Modulo per la richiesta di voltura (scaricabile dal sito AMAM o prelevabile allo sportello); 

9) Dichiarazione di estraneità al vecchio intestatario qualora l’utenza presenti dei debiti con AMAM.

CONFERENZA STAMPA AMAM SpA – Venerdì 14 febbraio 2020 – Sala Giunta del Comune di Messina – INSIEME ALLA BOLLETTA AMAM, IL DETTAGLIO DEI NUOVI SERVIZI CONTRATTUALI

Dall’autolettura ai pagamenti attraverso il sito dell’Azienda, alle nuove procedure per l’intestazione e la volturazione dei contratti di utenza

Si terrà Venerdì 14 febbraio 2020, alle ore 10:00, nella Sala Giunta di Palazzo Zanca, alla presenza del Sindaco on. Cateno De Luca e dei rappresentanti della Giunta Comunale, l’incontro con la stampa per illustrare i servizi che AMAM ha già posto già in campo per favorire la gestione dei rapporti contrattuali con l’utenza e, al contempo, consentire costantemente la reale cognizione amministrativa ed economico finanziaria dei crediti da fatturazione.

          Come annunciato lo scorso 8 novembre, alcuni servizi sono già stati avviati e nel corso dell’incontro a Palazzo Zanca saranno forniti i primi risultati. Gli altri, invece, saranno illustrati in dettaglio per favorire la massima adesione dei cittadini al processo di innovazione che AMAM sta seguendo, per crescere in efficienza e trasparenza ma anche in semplificazione e piena aderenza alle norme ARERA.

Per questo, alla Conferenza Stampa di venerdì prossimo sono stati invitati a presenziare anche gli amministratori dei condomini e le associazioni dei consumatori, in modo da poter amplificare la conoscenza dei servizi e delle procedure nuove poste in campo da AMAM, per i quali l’Azienda ha comunque previsto la massima divulgazione delle informazioni basilari, inserendo nei prossimi invii massivi delle bollette una scheda dettagliata sui servizi nuovi, sulle differenze rispetto alle vecchie fatturazioni e i vantaggi che ne riceverà l’utenza cittadina: dall’’autolettura (che consente all’utente di ricevere la bolletta sempre in linea con i consumi effettivi), ai pagamenti attraverso il sito (con possibilità di visualizzare in tempo reale il proprio estratto conto sempre aggiornato), dai ticket on line (per ricevere assistenza h24 sul contratto), alla tradizionale possibilità di ristampe dei bollettini in duplicato, oggi possibile anche dal sito (con possibilità di accedere all’estratto conto della propria utenza, scaricando fatture smarrite o bollettini non ancora pagati),infine uno ‘speciale‘ approfondimento sulle ‘volture‘ dei contratti.

           Nel corso dell’incontro, oltre ad essere illustrata, sarà distribuita in anteprima la scheda informativa che verrà recapitata con le prossime bollette a tutti i cittadini.

ALTOLIA E MOLINO, INTERVENTI DI PULIZIA E ADEGUAMENTO TECNICO-FUNZIONALE AGLI IMPIANTI DELLE SORGIVE. POSSIBILI DISAGI NELL’EROGAZIONE IDRICA DA OGGI ALLA FINE DELLA SETTIMANA


Tecnici di AMAM al lavoro a partire da oggi, martedì 4 febbraio, per effettuare gli interventi di pulizia e potenziamento  sulle sorgenti e condotte degli impianti di captazione delle sorgive di Altolia.Le attività di ripristino saranno realizzate nella settimana corrente e potranno comportare temporanee sospensioni dell’erogazione idrica in rete negli abitati dei villaggi di Altolia e Molino, nella zona collinare a Sud della città di Messina.

La galleria delle sorgive di Altolia in cui sono collocati gli impianti di captazione

A conclusione dei lavori, sarà data immediata comunicazione del ritorno alla normale distribuzione idrica nella zona interessata. 
Si ringraziano sin d’ora gli abitanti per la comprensione e la collaborazione nell’affrontare i momentanei disagi ma che consentiranno di aumentare la potenzialità di captazione delle stesse sorgenti.

Particolare delle tubazioni oggetto di intervento tecnico e di adeguamento

S. LUCIA SOPRA CONTESSE. DOMANI GIOVEDì 16 GENNAIO, LAVORI URGENTI ALLA RETE IDRICA ED EROGAZIONE SOSPESA SINO ALLE ORE 14


A causa di un intervento urgente alla condotta che alimenta l’abitato di Santa Lucia Sopra Contesse, domani giovedì 16 gennaio, sarà necessario sospendere il flusso idrico nella rete a partire dalle prime ore del mattino e sino a ultimazione della riparazione, che si stima possa impegnare i tecnici di AMAM sino alle ore 14.

Ogni aggiornamento sarà comunque fornito tempestivamente

E’ POTABILE L’ACQUA CHE PROVIENE DAL SERBATOIO DI SAN FILIPPO SUPERIORE

 Il responso delle analisi compiute, secondo protocollo, sui prelievi in uscita dall’impianto che serve l’abitato dell’omonimo villaggio, pone fine al prudenziale veto di utilizzarla per soli fini igienico-sanitari

Le analisi condotte, secondo protocollo di sicurezza, sulle campionature di acqua prelevate in uscita dal serbatoio “S. Filippo Superiore” hanno restituito valori di perfetta conformità agli standard di potabilità idrica.

Dunque cessa il prudenziale invito, rivolto da AMAM agli abitanti del Villaggio di San Filippo Superiore e della zona circostante il locale Cimitero, di non fare uso potabile dell’acqua immessa e distribuita attraverso la rete idrica cittadina, sino a buon esito delle campionature che sino ad oggi sono state effettuate, secondo il preciso protocollo di sicurezza e di tutela della salute pubblica.

FATTURAZIONE MASSIVA ENTRO IL PROSSIMO 31 GENNAIO PER CONSUMI REALI O STIMATI AL 31 DICEMBRE SCORSO. ECCO COME PAGARE QUANTO CONSUMATO

Tutti i cittadini interessati a fornire l’autolettura potranno comunicarla entro il mese corrente con l’APP K-READER e prepararsi ad interagire in modo smart anche per le ulteriori operazioni contrattuali e i pagamenti on line


Ancora uno step nell’attuazione del programma di innovazione tecnologica per la gestione dei contratti con l’utenza di AMAM che passa dalla completa migrazione delle banche dati al nuovo sistema informativo interattivo.
In particolare, dal 13 al 31 gennaio 2020, è in corso la fatturazione massiva di tutte le utenze con consumi reali e/o stimati al 31 Dicembre 2019.Gli utenti che vorranno comunicare le autoletture potranno effettuare le comunicazioni entro il mese di Gennaio con l’applicazione K-Reader, affinché i dati comunicati vengano utilizzati per questo ciclo di fatturazione. 


Interagire attraverso l’APP K-Reader è fondamentale per poter fruire dei servizi all’utenza resi da AMAM in modo agile, immediato, efficace, efficiente e senza aggravio di costi.

L’APP K-Reader può essere scaricata su smartphone. Su youtube il tutorial. Ecco il link: https://www.youtube.com/watch?v=KzRrEfoZ4ms


La fatturazione massiva dei consumi si rende necessaria per:
1.     Effettuare una prima fatturazione del nuovo sistema informativo alla stessa data per tutte le utenze.
2.     Comunicare ad ogni utenza il QR CODE per facilitare l’autolettura tramite APP K-Reader
3.     Comunicare ad ogni utenza la periodicità di fatturazione in base ai consumi degli anni precedenti (da un minimo di 2 ad un massimo di 6 fatture annuali)
4.     Inviare i nuovi bollettini PagoPa che identificano in maniera sicura e rapida il pagamento effettuato e che permettono la possibilità di pagare on-line tramite servizi WEB implementati in contemporanea.
5.     Inviare le istruzioni per il collegamento al portale WEB per avere accesso ai propri dati contrattuali e di fatturazione.
6.     Inviare le istruzioni per effettuare la voltura per tutte quelle utenze oggi non regolari con il contratto (inquilini con utenza intestata ai proprietari, eredi con utenza intestata a deceduti, nuovi proprietari con utenze intestate ai vecchi proprietari, etc). Ognuna di queste posizioni è obbligata entro 60 gg a volturare l’utenza onde evitare la rescissione del contratto non più regolare e la conseguente cessazione dell’erogazione idrica.

Novità nei sistemi di fatturazione ma anche nella regolamentazione dei pagamenti.

Le fatture avranno scadenza a 30 gg dalla data di emissione per i 15 gg successivi alla scadenza non verranno calcolati interessi per tardivo pagamento. 
La migliore riuscita di ogni cambiamento intrapreso ovviamente si riscontrerà nel medio periodo e dipende dall’adesione dell’utenza ai nuovi sistemi di gestione. Per questo, AMAM mette a disposizione i consueti canali di contatto al numero unico telefonico 090 3687711 e all’email urp@amam.it per ricevere chiarimenti o segnalare problematiche procedurali, indicando sempre codice di utenza e/o matricola del contatore e i propri dati anagrafici.