ACQUA LIMPIDA MA SOTTO OSSERVAZIONE A S. MARGHERITA E S. STEFANO. IN ATTESA DELL’ESITO DELLE ANALISI, ANCORA SCONSIGLIATO L’USO IDROPOTABILE

E’ tornata limpida l’acqua in distribuzione attraverso la rete idrica negli abitati di S. Stefano Medio e di S. Margherita ma si invita ancora a non farne uso idropotabile.

I tecnici di AMAM hanno ormai accertato la causa del fenomeno di intorbidamento dell’acqua uscita dai rubinetti di molti utenti dei due villaggi. Le forti piogge che hanno imperversato ieri, colpendo soprattutto la zona sud della città, avrebbero determinato l’ingrossamento del Torrente S. Margherita e la tracimazione di fanghi che hanno invaso anche il Pozzo S. Margherita, fonte di alimentazione per la rete dei villaggi limitrofi.

Sebbene quasi certi che non vi siano elementi di allarme circa la natura dell’intorbidamento dell’acqua, precauzionalmente, l’AMAM invita ancora la popolazione dei villaggi di S. Stefano Medio e S. Margherita a non fare uso idropotabile dell’acqua distribuita in rete, sino a che l’esito delle campionature effettuate ieri ed oggi dia completa certezza della qualità della stessa.

Ogni aggiornamento, come sempre, sarà comunicato tempestivamente

ACCERTAMENTI SULL’ACQUA A S. MARGHERITA E S. STEFANO, INTORBIDITA FORSE A CAUSA DELLE FORTI PIOGGE. SCONSIGLIATO L’USO IDROPOTABILE PRIMA DI AVERE CERTEZZA SULLE CAUSE

Segnalata, da numerosi utenti, la presenza di acqua torbida a S. Stefano Medio e S. Margherita, AMAM ha immdiatamete avviato gli accertamenti sul posto per risalire all’origine del fenomeno riscontrato, molto probabilmente legato alle forti piogge delle ultime ore.

A scopo precauzionale, prima di avcere accertato le cause del fenomeno, è sconsigliato l’uso idropotabile dell’acqua nei due villaggi di S. Stefano Medio e S. Margherita, sino a diversa comunicazione.

Ogni aggiornamento, come sempre, sarà comunicato tempestivamente

SIGLATO UN ACCORDO OPERATIVO TRA AMAM E I PRESIDENTI DELE SEI CIRCOSCRIZIONI. Oggi nella sede di viale Giostra, l’incontro tra i vertici istituzionali, per condividere step e modalità di efficientamento del servizio idrico integrato partendo dalla gestione delle segnalazioni e degli intrventi

Sì è concluscolsiglduaccordprogrammatico e operativiprimincontrconvocato, per oggi, daI vertici dAMAcon i presidentdtutte e selCircoscrizioncittadine, pecondivideripercorso di efficientamento del servizio idrico integrato, dettandone tempi e modalità.

Nel corso dell’incontro, ipresidentdAMAM, SalvPuccio e il consigliere Roberto Cerreti hanndeclinato i passaggessenzialdupercorso, definito in un vero e proprio Accordo, insieme ai rappresentanti istituzionali degli uffici di presidenza delle 6 circoscrizioni comunali

Primo passo sarà l’efficientamento e l’organizzazione del servizio reclami, partendo dalle segnalazioni istituzionali, nell’ottica prossima di una migliore regolamentazione dell’Ufficio reclami ma soprattutto in vista della gestione degli interventirisposta.

Durante la riunione di questa mattina, il Presidente Puccio ha portato a conoscenza l’assemblea dei Presidenti dei Quartieri dell’ampliamento degli orari di distribuzione idrica attivati in buona parte del territorio comunale, confrontandosi altresì con le necessità avanzate dai rappresentanti dei quartieri, che comunque hanno manifestato soddisfazione per il potenziamento delle fasce orarie di distribuzione ed erogazione dell’acqua, sebbene il nodo resti la necessità di intervenire per trovare soluzioni adeguate a incrementare il flusso idrico nell’intero comprensorio messinese.

Il primo incontro di oggi con le istituzioni comunali del territorio, dunque, si è concluso con la stipula di una intesa importante, in un clima di condivisione fattiva degli obbiettivi e di collaborazione tra istituzioni

Ecco i contenuti dell’“Accordo programmatico segnalazione /interventi servizio idrico e fognario”

L’assemblea dei Presidenti dei quartieri ed i vertici Amam, stabiliscono quanto segue:

1 – l’ufficio di Presidenza del quartiere riceve ed inoltra via telematica con propria protocollazione segnalazione su problematiche settore in oggetto a responsabile preposto della segreteria generale di Amam;

2 – il Responsabile preposto alla recezione segnalazioni istituzionali, provvederà alla protocollazione presso l’ufficio reclami della comunicazione ufficiale della Presidenza di quartiere, procedendo, entro e non oltre 24 ore, a fornire per via telematica al quartiere numero di protocollo della segnalazione, classificazione e livello di priorità dell’intervento richiesto e nominativo del Responsabile della procedura di verifica/intervento;

3 – il Responsabile preposto alla recezione delle segnalazioni istituzionali, confermerà per tempo, e dopo consulto col responsabile della segnalazione/intervento, ad informare per via telematica l’ufficio di Presidenza di quartiere, circa la data e l’orario dei sopralluoghi o interventi previsti;

4 – Il Responsabile preposto alla recezione delle segnalazioni istituzionali, mensilmente e non oltre il quinto giorno del mese successivo, provvederà a relazionare il CDA AMAM ed i Presidenti dei Quartieri, circa le segnalazioni inevase;

5 – le segnalazioni istituzionali seguiranno in ogni caso, il regolare ordine cronologico delle segnalazioni sopraggiunte all’ufficio reclami dell’Amam. 

GLI ORARI DELLA DISTRIBUZIONE ODIERNA, PER ZONE DELLA CITTA’. DA DOMANI LA CONSUETA EROGAZIONE. Tecnici di AMAM a Letojanni, per ripristinare il sito in cui ieri è stato effettuato l’intervento sulla condotta di Fiumefreddo

Torna gradualmente alla normalità l’erogazione idrica in città, dopo la riparazione della condotta adduttrice dell’Acquedotto di Fiumefreddo, effettuata ieri in località Letojanni.

Per questo, si era reso necessario sospendere l’afflusso di acqua verso la città di Messina e gestire la distribuzione idrica in modo adeguato, in funzione delle quantità presenti nei diversi serbatoi cittadini.

Anche oggi l’erogazione in città avverrà con alcune variazioni, per fasce orarie, nelle diverse zone servite. Ecco come.

In Città (da Giampilieri fino al Torrente Trapani) la distribuzione è stata programmata (ed è in corso) dalle ore 5 alle ore 13

Nella Riviera (dal Torrente Trapani a Torre Faro) e nei Vilaggi collinari Nord, comprese le Masse, l’erogazione è in corso dalle ore 7 e proseguirà sino alle ore 11

Sul Viale dei Tigli invece avverrà dalle ore 14 alle ore 17 e nelle Annunziate (Alta e Bassa) è stata programmata a partire dalle ore 23 di questa sera.

Da domani, l’erogazione idrica in città riprenderà la consueta programmazione.

Ogni aggiornamento, come sempre, sarà comunicato tempestivamente

ACQUEDOTTO FIUMEFREDDO, COMPLETATI I LAVORI A LETOJANNI. DA DOMANI 19 OTTOBRE IL RIENTRO VERSO LA NORMALE DISTRIBUZIONE IN CITTA’

Conclusi con successo i lavori sulla condotta adduttrice dell’Acquedotto di Fiumefreddo, che oggi hanno impegnato i tecnici di AMAM, a Letojanni, per il ripristino della piena funzionalità della grossa tubazione che alimenta la rete idrica di Messina

Nella giornata di domani, venerdì 19 ottobre, saranno completati anche i lavori di ripristino dei luoghi interessati dagli interventi tecnici.

Intanto, inizia a defluire l’apporto di acqua verso i serbatoi cittadini che consentirà, a partire dalla mattinata di domani, il rientro verso la normale distribuzione idrica in città

Ogni aggiornamento, come sempre, sarà comunicato tempestivamente

MALTEMPO, TECNICI DI AMAM AL LAVORO PER RIPRISTINARE LA FUNZIONALITA’ DI IMPIANTI E RETI. Aggiornamento sulle condizioni di criticità nell’erogazione idrica

Il bilancio dell’ondata di maltempo che ha interessato dal tardo pomeriggio di ieri la nostra città vede, adesso, i tecnici di AMAM impegnati per garantire il più rapido ripristino della funzionalità del servizio idrico ma anche di quello fognario e, per questo, innanzitutto, nel monitoraggio di tutti gli impianti, per verificare lo stato dei collegamenti alla telemetria.

In alcune zone della città e dei villaggi, infatti, a causa dell’interruzione di energia, gli apparati comandati elettronicamente, al servizio dei serbatoi, non visibili alla centrale di AMAM, non hanno potuto operare regolarmente, consentendo la normale immissione dell’acqua in distribuzione.

Al momento la stazione di telecontrollo nella sede di AMAM è tornata ad operare con la visione dell’intera rete idrica rilevando una normale portata idrica da Fiumefreddo. Le previsioni di ripristino della regolare erogazione del servizio, dunque, per fasce orarie e zone, si confermano a partire da domani.

Dalla giornata di ieri oltre duecento chiamate al centralino unico di pronto intervento di AMAM (lo 090 3687722) per segnalare disagi, perdite, fognature in tilt e mancanza di erogazione idrica nelle case.

Ogni aggiornamento, comunque, sarà fornito tempestivamente.

PROBLEMI ELETTRICI ALL’IMPIANTO DI TORREROSSA: CHIUSURA ANTICIPATA DELLA DISTRIBUZIONE IDRICA DAI PRINCIPALI SERBATOI

A causa di problemi ENEL nella centrale di Torrerossa di Fiumefreddo, si è registrato un minore afflusso di acqua verso la città di Messina che costringerà alla chiusura anticipata della distribuzione idrica, alimentata dai principali serbatoi cittadini.

Per questo, nella giornata odierna, l’erogazione subirà una riduzione nei tempi di distribuzione o la variazione delle fasce orarie consuete di per zona.

Adesso l’impianto di captazione di Fiumefreddo ha ripreso la regolare funzionalità e il rientro ai normali canoni di distribuzione idrica avverrà a partire dalla giornata di domani.

EROGAZIONE REGOLARE DA DOMANI NEI VILLAGGI ALIMENTATI DAI SERBATOI DI GESCAL E CASALOTTO. I tecnici di AMAM sono intervenuti sino a poche ore fa, ripristinando le linee di alimentazione dei due impianti nella zona sud

Ripristinata con successo la linea che oggi ha impedito ai serbatoi di Gescal e San Filippo Casalotto di approvvigionare i villaggi sud di San Giovannello, San Filippo Inferiore e Superiore, San Filippo Casalotto, Santa Lucia (area Piano di Zona), Case Gescal, Bordonaro, Cumia Inferiore e Superiore.

GUASTO ALLA LINEA DI ALIMENTAZIONE DEI SERBATOI DI GESCAL E SAN FILIPPO CASALOTTO. Domani erogazione ridotta nei villaggi interessati

Domattina, mercoledì 26 settembre, erogazione sospesa nei villaggi di Bordonaro, Cumia Infereriore,   Gescal e San Filippo Inferiore, per consentire la riparazione di un guasto alla rete di alimentazione che serve i villaggi della zona sud.
I tecnici interverranno nelle prime ore di domani per il ripristino tempestivo della funzionalità.
Entro le ore 12, forniremo ogni aggiornamento utile all’utenza interessata.