MALTEMPO, TECNICI DI AMAM IMPEGNATI A RIPARARE I DANNI AGLI IMPIANTI E ALLA RETE IDRICA E FOGNARIA IN 15 PUNTI DELLA CITTA’ . Oltre una cinquantina le richieste di pronto intervento. Nei villaggi collinari della zona nord e della zona sud i danni più rilevanti. In tilt gli impianti di sollevamento fognario sull’intera litoranea e nel centro urbano. Nessuna ripercussione sulla regolare erogazione idrica

L’ondata di maltempo che si è abbatta con violenza sulla nostra città, la notte scorsa, ha provocato ingenti danni agli impianti e alle reti idriche e fognarie, comportando notevoli disagi per l’utenza e la necessità di intervento urgente, su più fronti contemporaneamente, da parte dei tecnici di AMAM.

Dalle prime ore di questa mattina, infatti, i telefoni di pronto intervento di AMAM, lo 090 3687722 e lo 090 3687733, hanno raccolto oltre una cinquantina di chiamate per la segnalazione di disagi nell’erogazione idrica o l’esplosione delle condutture fognarie in ben quindici punti della città e dei villaggi.

Negli abitati collinari della zona nord e della zona sud i problemi più rilevanti per la rete idrica. In tilt gli impianti di sollevamento fognario che hanno causato problemi nella litoranea e anche in centro città.

Le maggiori criticità, per la rete idrica, si sono riscontrate a Cumia superiore e Inferiore, Giampilieri, nei villaggi di Castanea e Masse, ma anche a Montepiselli e Cataratti in città.

I maggiori problemi, tuttavia, si sono registrati per gli impianti fognari, andati in saturazione a causa delle forti piogge: a Santo Saba, Torre Faro, sulla litoranea nord e in alcune zone della litoranea sud (in particolare a Briga e Santa Margherita) che hanno richiesto l’intervento per tutto il giorno delle squadre di AMAM.

Nonostante il copioso bilancio delle emergenze, tuttavia, che vedono ancora impegnati i tecnici dell’Azienda Meridionale Acque Messina, per fra fronte con grande fatica, alle richieste dell’utenza, nessuna ripercussione si è avuta sulla normale erogazione idrica e, per quanto concerne la funzionalità della rete fognaria, si stanno ultimando gli interventi per effettuare le necessarie riparazioni e garantire il ritorno alla piena funzionalità nelle prossime ore.

Ogni aggiornamento, come sempre, Vi sarà comunicato tempestivamente.

MARTEDI’ 12 E MERCOLEDI’ 13 GIUGNO, EROGAZIONE RIDOTTA PER CONSENTIRE LA SOSTITUZIONE DELLA CONDOTTA CHE SERVE LA ZONA NORD. Dalle ore 11 di domani 12 giugno, tecnici al lavoro per tagliare e saldare la tubazione da 600 millimetri che parte dal serbatoio principale di Montesanto.

Inizieranno domani, 12 giugno, intorno a mezzogiorno, le operazioni ‘programmate’ che impegneranno i tecnici di AMAM nella sostituzione della grossa condotta da 600 millimetri, che parte dal serbatoio cittadino ‘principale’ di Montesanto per servire tutta la rete idrica del centro/nord della città, spingendosi verso la zona collinare dei villaggi di Castanea e delle Masse, sino all’abitato estremo di Punta Faro.

I lavori saranno effettuati in più fasi e comporteranno, per zone, l’interruzione idrica nelle giornate di domani e mercoledì 13 giugno.

La prima interruzione nella distribuzione idrica riguarderà la zona di Camaro S. Luigi, via Polveriera e avverrà nella giornata di domani, a partire dalle ore 11.00, in concomitanza con l’avvio dei lavori.

L’altra interruzione, invece, avverrà nella giornata di mercoledì e interesserà le zone adiacenti la Via Palermo, il viale Boccetta, Contrada Scoppo, il viale Giostra, le zone di Tremonti, Annunziata bassa, Annunziata Alta, S. Licandro e la parte alta della Circonvallazione e della Panoramica, i Villaggi collinari di Reginelle, Curcuraci, Castanea e delle Masse, gli abitati della riviera nord sino a Torre Faro, compresi Ganzirri, l’Ospedale Papardo e l’Ospedale Ortopedico.

Secondo quanto programmato, una volta ultimati i lavori, la distribuzione tornerà regolare a partire dalla giornata di giovedì 14 giugno prossimo.

Ogni ulteriore aggiornamento sarà comunicato tempestivamente. 

INTERVENTO URGENTE ALL’IMPIANTO DEL MONTESANTO, DISTRIBUZIONE RIDOTTA NELLA ZONA NORD PER CONSENTIRE LA RIPARAZIONE. Ripristinata la funzionalità del Montesanto, i serbatoi cittadini si stanno riempiendo per la regolare erogazione da Giostra a Torre Faro

Tecnici di AMAM al lavoro, dalle prime ore di questa mattina, per ripristinare il guasto al quadro elettrico nell’impianto del serbatoio di Montesanto, che alimenta la rete idrica al servizio della vasta porzione urbana compresa tra viale Giostra sino all’abitato di Torre Faro.

Per questo, è stato necessario interrompere l’erogazione dell’acqua intorno alle ore 10:30.

Concluso con successo l’intervento urgente, tutti i serbatoi cittadini che approvvigionano la zona nord della città sono già in fase di riempimento, in nottata si conta di erogare proprio a partire dalle zone che oggi hanno subito limitazioni e da domani la distribuzione tornerà regolare.

 

GUASTO ALLA RETE IDRICA INTERNA DEL POLICLINICO. L’AMAM INTERVIENE GARANTENDO L’APPROVVIGIONAMENTO IN EMERGENZA. Dalle ore 16 di ieri, un servizio costante di autobotti per garantire il minimo disagio e la funzionalità degli sterilizzatori

A causa di un guasto alle tubazioni che servono tutti i complessi ospedalieri del ‘Policlinico’, dal pomeriggio di ieri, l’AMAM ha attivato un servizio di autobotti per consentire al vastissimo presidio, situato nella zona sud della città, di poter operare con il minimo disagio per i pazienti e i protocolli di sicurezza delle unità mediche.

In attesa che il Policlinico provveda a ripristinare la funzionalità della rete idrica interna, l’Azienda di Viale Giostra ha già approvvigionato la Cittadella a più riprese, con invio di autobotti alle ore 16 e alle ore 22 di ieri e, questa mattina, alle ore 4. Il prossimo approvvigionamento è previsto  alle ore 10, mentre i tecnici AMAM si stanno adoperando continuamente per consentire alle unità sanitarie di rendere funzionanti gli sterilizzatori.

IL PIANO OPERATIVO TRIENNALE 2018-2020 – Conferenza Stampa per illustrare le azioni di risanamento dell’AMAM e lo sviluppo dei servizi idrico e fognario

Si terrà mercoledì 23 maggio alle ore 11.30, nella Sala Giunta del Comune di Messina, la conferenza stampa di presentazione del Piano Operativo Triennale dell’AMAM.
Per la prima volta nella sua storia, l’Azienda che gestisce il ciclo integrato dell’acqua per Messina si dota di un documento programmatico a medio termine. 
Nel POT 2018-2020 sono individuate le azioni di risanamento dell’Azienda e di sviluppo dei servizi idrico e fognario. 
Alla conferenza stampa interverranno Francesco Bonanno e Claudio Cipollini, rispettivamente amministratore unico e direttore generale dell’AMAM, e l’assessore Sergio De Cola.

INTERVENTI URGENTI PER RIPRISTINARE LA FUNZIONALITA’ DELLE RETI IDRICHE E FOGNARIE: ECCO IL BOLLETTINO DELLE SOLUZIONI. Riparato l’impianto di Marotta, riprende l’erogazione nei villaggi nord. Ripristinata la rete di servizio alla fognatura della Scuola Tommaseo. Domani si procederà con i lavori in Contrada Principe

Tecnici di AMAM al lavoro, in questi giorni, in più punti della città, per ripristinare la funzionalità delle reti idriche e fognarie.

In particolare, da questo pomeriggio è tornata l’erogazione nell’abitato di Marotta e in nottata si distribuirà anche a Curcuraci, dopo il difficoltoso intervento di riparazione del guasto all’impianto che consente l’approvvigionamento idrico nei due abitati della zona collinare nord.

Risolta in mattinata di oggi dai tecnici dell’Azienda Meridionale Acque Messina anche la problematica che la Scuola Tommaseo aveva segnalato nei giorni scorsi, dovuta a lavori effettuati, ai sottoservizi di altre reti, da ditte diverse da AMAM, che avevano occluso il regolare deflusso fognario.

Domattina si eseguiranno i lavori anche per la risoluzione del guasto alla rete fognaria che ha causato il deflusso dei reflui nell’invaso torrentizio di contrada Principe e sulla spiaggia

Ogni ulteriore aggiornamento sarà comunicato tempestivamente.

RIPRISTINATA LA CONDOTTA DI MONTESANTO. DA DOMANI LA DISTRIBUZIONE TORNERA’ REGOLARE. Questa notte i tecnici hanno completato la riparazione provvisoria in attesa di un intervento radicale sulla tubazione

17.04.2018  –  E’ stata riparata questa notte, dopo un complesso intervento da parte dei tecnici di AMAM, la perdita realizzatasi nella grossa tubazione da 600 mm di diametro, annessa al serbatoio Montesanto, nella zona di Camaro S.Paolo.

Da questa mattina, così, i villaggi collinari e la riviera nord, rimasti ieri privi di erogazione in rete dalle ore 11 del mattino sino a tarda notte, tornano via via ad essere approvvigionati per fasce ‘provvisorie’, in funzione della diversa dislocazione dei serbatoi cittadini che servono le singole zone, in linea generale, dalle ore 11 alle 14 e nei villaggi di Torre Faro e Ganzirri dalle ore 13 alle 16.

Le zone interessate dall’interruzione idrica erano state, in particolare: Camaro Mito, Camaro S. Luigi, via Polveriera, Tremonti, viale Boccetta, Contrada Scoppo, viale Giostra, Annunziata bassa, Annunziata Alta, S. Licandro, Panoramica, Ganzirri, Ospedale Papardo, Ospedale Ortopedico, Reginelle, Curcuraci, Torre Faro, Castanea, Masse.

Di esse, soltanto le ‘Annunziate’ (alta e bassa) dovranno attendere più a lungo il ripristino dell’erogazione attraverso la rete: si attenderà la tarda serata di oggi o la nottata, in funzione dei tempi di riempimento dei relativi serbatoi di servizio da cui attinge la distribuzione.

Da domani, si conta di tornare alla normale funzionalità.

Ogni ulteriore aggiornamento sarà comunicato tempestivamente. 

TECNICI AMAM AL LAVORO PER RIPARARE LA CONDOTTA PRINCIPALE DI MONTESANTO. Distribuzione idrica interrotta, da questa mattina sino a ultimazione dei lavori, nei villaggi e nella riviera nord

16.04.18   –   Tecnici al lavoro per riparare un guasto alla condotta del diametro di 600 millimetri che consente al serbatoio di Montesanto di servire la rete di distribuzione idrica verso i villaggi collinari e la riviera nord.

Per questo, si è reso necessario interrompere l’erogazione dell’acqua attraverso la rete idrica cittadina, sino a completamento delle operazioni che si protrarranno per tutta la giornata di oggi e, da mercoledì 18 aprile, si conta di tornare alla normale funzionalità.

Le zone interessate dall’interruzione idrica sono, in particolare: Camaro Mito, Camaro S. Luigi, via Polveriera, Tremonti, viale Boccetta, Contrada Scoppo, viale Giostra, Annunziata bassa, Annunziata Alta, S. Licandro, Panoramica, Ganzirri, Ospedale Papardo, Ospedale Ortopedico, Reginelle, Curcuraci, Torre Faro, Castanea, Masse.

 

Ogni ulteriore aggiornamento sarà comunicato tempestivamente.