RIPRISTINATA LA RETE IDRICA NELLE ZONE DI CAMARO E TREMESTIERI. RIPARATI I GUASTI, LA DISTRIBUZIONE TORNA REGOLARE

Conclusi, secondo i programmi, i lavori di intervento urgente agli impianti di Pozzo Scordo e dei serbatoi di Tremestieri Alto e Tremestieri Basso, danneggiati dal maltempo. 

Da ieri, le operazioni di ripristino hanno impegnato i tecnici di AMAM, costringendo l’Azienda di Viale Giostra alla sospensione della regolare erogazione idrica nelle rispettive zone servite. 

La distribuzione è dunque tornata, sia nella zona di Camaro S. Paolo ricompresa intorno alla via Gerobino Pilli, sia nella zona sud compresa tra la rotonda autostradale di Tremestieri e il Villaggio UNRRA. 

Da domani, si seguirà la normale programmazione.

INTERVENTI URGENTI AGLI IMPIANTI DANNEGGIATI DAL MALTEMPO A CAMARO E TREMESTIERI. I tecnici di AMAM sono al lavoro da questa mattina per il tempestivo ripristino di Pozzo Scordo. In gestione manuale due serbatoi della zona sud

Tecnici di AMAM al lavoro in più punti della città, a causa del maltempo che la scorsa notte ha investito il territorio messinese, danneggiando alcuni impianti che consentono il regolare funzionamento della rete idrica.

In particolare, da questa mattina, i tecnici sono al lavoro per ripristinare il sistema di sollevamento di Pozzo Scordo, che serve la zona di Camaro ricompresa intorno alla via Gerobino Pilli, dove domani si continuerà a intervenire sino a completa riparazione dei guasti. Per questo, dalle prime ore del mattino di oggi, è stato necessario sospendere la locale distribuzione e così ancora domani, sino a ultimazione dei lavori.

Nella zona sud, invece, a causa del vento delle ultime 24 ore, si è interrotto il collegamento elettrico tra i serbatoi di Tremestieri Alto e Tremestieri Basso, che servono la zona compresa tra la rotonda autostradale di Tremestieri e il Villaggio UNRRA. Sicché, non potendo gestire telematicamente la distribuzione, dalla stazione di telecontrollo di AMAM, i tecnici sono costretti ad azionare in regolazione manuale gli impianti, direttamente sui luoghi.

Si spera di riuscire a ripristinare il collegamento nella giornata di domani, compatibilmente con le condizioni meteorologiche.

Ogni aggiornamento sarà comunicato tempestivamente.

RIPRISTINATA LA FUNZIONALITA’ DELLA RETE IDRICA A FONDO FUCILE. I tecnici di AMAM sono intervenuti nel pomeriggio di oggi. Da domani la distribuzione seguirà la regolare programmazione

Completati con successo, in serata, i lavori di ripristino della funzionalità della rete idrica che serve la frazione di Fondo Fucile, dove i tecnici di AMAM sono intervenuti sin dal primo  pomeriggio di oggi.

La distribuzione, dunque, a partire da domattina, seguirà la normale programmazione per l’intera zona ineressata dai lavori.

Ogni eventuale aggiornamento o variazione saranno comunicati tempestivamente.

ULTIMATI GLI INTERVENTI ALLA RETE IDRICA IN ZONA CAMARO S. LUIGI. Torna regolare la distribuzione nella zona interessata dai lavori dei tecnici AMAM

Al lavoro, da questa mattina, i tecnici di AMAM per effettuare interventi urgenti sulla rete idrica, in località S. Luigi del villaggio di Camaro, nella zona centro sud della città.

La squadra, intervenuta tempestivamente, ha completato le operazioni di ripristino della funzionalità della condotta ed è già tornata regolare la distribuzione in tutta la zona servita dall’arteria.

L’IMPORTANZA DELL’INDAGINE DI CUSTOMER SATISFACTION NEL PIANO DI RILANCIO DI AMAM. L’azienda replica all’interrogazione di quattro consiglieri comunali

In merito all’interrogazione presentata dai consiglieri comunali di Sicilia Futura Nino Carreri, Alessandro La Cava, Nino Interdonato e Santi Sorrenti, AMAM rende noto che in data 28 settembre 2017 l’azienda, dopo aver valutato la proposta di servizi, la convenienza dei costi e il curriculum aziendale, ha stipulato un contratto con l’agenzia di comunicazione iTAM Srl per il periodo compreso tra settembre 2017 e gennaio 2018.

La scelta di rivolgersi a una ditta esterna è stata motivata dal sottodimensionamento del personale dell’Azienda, già più volte sottolineato sin dal 2015 e chiaramente espresso nel Piano Operativo Annuale 2017, approvato dall’Assemblea dei Soci lo scorso luglio. L’azienda ha in pianta organica soltanto una figura con funzioni di comunicazione, assorbita anche da altre funzioni fondamentali, quali quelle dell’ufficio legale e trasparenza.

Per quel che riguarda la comunicazione strategica, oltre alla redazione di un apposito piano di comunicazione, da inserire nel più ampio scenario della complessiva strategia di sviluppo e consolidamento dell’azienda e dei servizi resi alla cittadinanza, le attività in corso sono, tra le altre: redazione di documenti, per garantire immediata ed esaustiva comunicazione, specie in casi di urgenza ed emergenza; supporto all’ideazione e alla realizzazione di una campagna di comunicazione sul recupero crediti che sarà lanciata a gennaio; assistenza nella realizzazione del nuovo sito web.

Inoltre gli esperti di iTAM srl stanno realizzando dieci incontri con i responsabili delle aree funzionali di AMAM per migliorare e ottimizzare i flussi di comunicazione interna ed esterna.

Sulla customer satisfaction, attività obbligatoria per AMAM, così come previsto dal contratto di servizio tra l’Azienda e il Comune di Messina e dalle disposizioni dell’Authority dell’Energia e dell’Acqua, è stato realizzato un lavoro descritto soltanto in minima parte nell’interrogazione dei quattro consiglieri. Infatti il questionario di nove pagine, non due, non è stato solo distribuito nelle sedi delle sei circoscrizioni cittadine, ma è stato presentato, a partire da novembre, in ciascuna di esse, attraverso incontri dedicati, di circa due ore a quartiere, organizzati dai presidenti delle circoscrizioni e aperti ai cittadini e a gruppi di utenti più rappresentativi, invitati dagli stessi presidenti.

Gli incontri sono stati finalizzati a spiegare il senso e le ragioni dell’indagine, le modalità di compilazione dei questionari ma soprattutto a raccogliere critiche, proposte, consigli e suggerimenti da parte della cittadinanza e dei consiglieri delle circoscrizioni. In più, come ampiamente comunicato attraverso la stampa, i questionari non sono disponibili solo nelle sedi delle circoscrizioni cittadine ma anche negli uffici dell’Azienda sul viale Giostra – Ritiro e online sul sito, all’indirizzo www.amam.it/indagine. Al termine dell’indagine, AMAM avrà finalmente a disposizione un report dettagliato sul grado di soddisfazione dei cittadini rispetto ai servizi erogati e un’indicazione precisa delle principali criticità emerse durante gli incontri, utili per la redazione del Piano Operativo Triennale 2018-2020.

Il lavoro fin qui svolto, nel rispetto dei tempi previsti ormai nella fase finale, darà sicuramente un contributo significativo sia in termini di qualità sia in termini di contenuti per migliorare il lavoro dell’azienda.

Ovviamente tutta la documentazione relativa a quanto fatto e a quanto in corso è a disposizione per ogni approfondimento. 

INDAGINE SULLA SODDISFAZIONE DEGLI UTENTI: ANCORA UNA SETTIMANA PER RACCOGLIERE OPINIONI SULLA QUALITA’ DEL SERVIZIO IDRICO INTEGRATO. Il questionario anonimo è disponibile al link http://www.amam.it/indagine/, negli uffici dell’AMAM e delle Circoscrizioni

C’è tempo fino al 15 dicembre per valutare la qualità dei servizi idrici, fognari e di depurazione resi a Messina dall’AMAM SpA, azienda che gestisce in house providing, per conto del Comune, il servizio idrico integrato nella città dello Stretto e che ha avviato un percorso di ascolto dell’utenza, a vario livello, per pianificare strategicamente in modo aderente alle esigenze reali.

Per questo, ha messo a disposizione dei cittadini un questionario anonimo di valutazione, in cui esprimere la propria opinione sui servizi pagati in bolletta, disponibile online al link http://www.amam.it/indagine/, in formato cartaceo negli uffici dell’azienda, siti in viale Giostra – Ritiro e nelle sedi delle sei Circoscrizioni cittadine.

L’obiettivo è duplice: misurare il livello di soddisfazione dell’utenza e definire gli ambiti e le modalità di miglioramento dei servizi resi. «Questa indagine di customer satisfaction, che abbiamo intenzione di ripetere annualmente – sottolinea il direttore generale Claudio Cipollini – sarà fondamentale per definire priorità e linee strategiche del prossimo piano triennale, con cui si disegneranno gli obiettivi sul medio e lungo termine dell’azienda».

Nel corso di novembre, è partita anche una prima fase di ascolto e consultazione sul territorio, ancora in corso, realizzata nelle sedi delle Circoscrizioni comunali, con il supporto dei rispettivi presidenti, attraverso focus group guidati da un team di esperti. L’ultimo incontro, nella prima circoscrizione, è previsto per la prossima settimana.

Nel questionario si chiede agli utenti di esprimere giudizi su modalità di segnalazione guasti, cortesia e tempi di attesa allo sportello, ore di fornitura giornaliera dell’acqua, interruzioni e riduzioni dell’erogazione, tempestività delle riparazioni e chiarezza della bolletta. Per l’invio del documento basta un click nella versione online, mentre il modello cartaceo va restituito alla sede AMAM o agli uffici territoriali delle circoscrizioni entro il 15 dicembre.

RIATTIVATA LA PIENA FUNZIONALITA’ DELL’IMPIANTO DI TORREROSSA. Riparata la pompa di spinta che era andata in avaria nella notte tra il 29 e il 30 novembre scorso. La distribuzione torna a regime in tutta la città

Completate con successo dai tecnici dell’AMAM, nel pomeriggio di oggi, le operazioni di riparazione della pompa di spinta, che era andata in avaria nella notte tra il 29 e il 30 novembre scorso, nella Centrale AMAM di Torrerossa.

Adesso, dall’impianto di Fiumefreddo, l’apporto di acqua verso Messina riprende a fluire regolarmente e la distribuzione nella rete idrica tornerà, via via, a regime in tutte le zone.

TORREROSSA: LAVORI URGENTI ALL’IMPIANTO. VARIAZIONI NEGLI ORARI DI DISTRIBUZIONE IDRICA. Questa notte si è registrata un’avaria ad una pompa di spinta e i tecnici sono al lavoro per la riparazione AMAM ha già concordato con Siciliacque l’approvvigionamento supplementare di acqua attraverso il bypass di Furci

A causa di un’avaria verificatasi, questa notte, a una pompa di spinta, nella centrale di Torrerossa, dall’impianto di Fiumefreddo ci sarà un minore afflusso di acqua verso Messina.

I tecnici di AMAM sono già al lavoro per la riparazione, che dovrebbe concludersi entro i primi giorni della prossima settimana.

Al fine di potenziare l’approvvigionamento idrico dei serbatoi cittadini e ridurre quindi il disagio per la popolazione, AMAM ha già concordato con Siciliacque l’apertura del bypass di Furci.

A partire da oggi e sino a completamento delle operazioni per il ripristino della piena funzionalità dell’impianto di Torrerossa, gli orari di distribuzione idrica cittadina subiranno dunque delle variazioni, che saranno, via via, tempestivamente comunicate.

AMAM, SI APRE AI CITTADINI: PRIMA CUSTOMER SATISFACTION PER SAGGIARE LA SODDISFAZIONE E MIGLIORARE I SERVIZI RESI. I questionari, da compilare in forma anonima, saranno disponibili sul sito web, presso le sedi dell’Azienda e nelle Circoscrizioni. Dagli esiti, spunti per le nuove programmazioni

Fino al 15 dicembre 2017 sarà possibile valutare la qualità dei servizi idrici, fognari e di depurazione a Messina, attraverso una prima indagine di customer satisfaction mirata, che rientra fra le azioni da eseguire, in ragione del contratto con il Comune di Messina, per il quale AMAM gestisce in house providing il servizio idrico integrato.

L’obiettivo è duplice: misurare il livello di soddisfazione dell’utenza e definire gli ambiti e le modalità di miglioramento dei servizi resi.

I destinatari dell’indagine sono tutti i cittadini, chiamati a valutare i servizi pagati in bolletta compilando un questionario online, disponibile sul sito internet dell’azienda al link http://www.amam.it/indagine/ e da domani, martedì 21 novembre, in formato cartaceo, negli uffici AMAM (viale Giostra – Ritiro) e nelle sedi delle sei circoscrizioni cittadine.

Il questionario è anonimo e riguarda sia il servizio idrico che quello di depurazione e di fognatura. Nel documento si chiedono giudizi su modalità di segnalazione guasti, cortesia e tempi di attesa allo sportello, ore di fornitura giornaliera dell’acqua, interruzioni e riduzioni dell’erogazione, tempestività delle riparazioni e chiarezza della bolletta.

Per l’invio del questionario basta un click nella versione online, mentre il modello cartaceo va restituito alla sede AMAM o agli uffici territoriali delle circoscrizioni entro il termine indicato.

Proprio dalle sedi delle sei circoscrizioni cittadine è già partita una prima fase di consultazione e di ‘ascolto’ del territorio comunale, che ha visto anche la raccolta dei questionari compilati nell’ambito di appositi focus group, con il pieno coinvolgimento dei presidenti dei Consigli di circoscrizione. A garanzia della massima libertà di espressione, ai focus group non ha partecipato e non parteciperà personale di AMAM, ma un esperto esterno a ciò delegato.

«AMAM SpA ha scelto di procedere all’ascolto e al confronto localizzato – sottolinea il direttore generale Claudio Cipollini – lasciando al tempo stesso a tutti i cittadini la possibilità di esprimere il proprio giudizio sul servizio integrato idrico. Abbiamo preferito un approccio duplice, sia mediato dagli organismi di rappresentanza territoriale, sia aperto a tutti su base volontaria, perché si tratta della prima volta che l’azienda passa la parola ai cittadini. Questa indagine di customer satisfaction, che abbiamo intenzione di ripetere annualmente, sarà fondamentale per definire priorità e linee strategiche del prossimo piano triennale, con cui si disegneranno gli obiettivi sul medio e lungo termine dell’azienda».

MALTEMPO A TORREROSSA, SALTA L’ENERGIA ELETTRICA ALL’IMPIANTO AMAM. L’improvvisa interruzione di energia non ha consentito di riempire regolarmente i serbatoi cittadini. La distribuzione oggi si interromperà alle ore 10.30

A causa del maltempo che si è abbattuto ieri nella zona etnea, determinando un’improvvisa interruzione elettrica, ieri sera la centrale AMAM di Torrerossa ha subito dei problemi agli impianti di rilancio verso il serbatoio di Piedimonte.
Per questo, si è ridotto l’apporto idrico verso la città di Messina e non è stato possibile riempire al meglio i serbatoi cittadini. Oggi, dunque, gli orari di chiusura della distribuzione idrica in rete potrebbero essere anticipati alle ore 10.30.
Le riparazioni agli impianti sono già in atto per consentire il ritorno alla normalità entro la giornata di domani.
Ogni ulteriore aggiornamento sarà tempestivamente comunicato ai recapiti di AMAM, sul sito aziendale e a mezzo stampa.