TORNA POTABILE L’ACQUA IN DISTRIBUZIONE A GESSO. MIGLIORANO MA NON SONO ANCORA NELLA NORMA I VALORI A SANTO STEFANO MEDIO, DOVE PER PRECAUZIONE SI SCONSIGLIA L’USO IDROPOTABILE

Tornano nella norma i valori dell’acqua immessa in rete a Gesso, prelevata venerdì scorso, in uscita dal serbatoio e dalla fontana pubblica del villaggio. Migliorano ma non sono ancora del tutto conformi ai parametri normali gli esiti dei prelievi effettuati a Santo Stefano Medio: per questo, continuano i campionamenti nei punti di monitoraggio e si invitano ancora gli abitanti a non fare uso potabile dell’acqua distribuita in rete.
Ogni aggiornamento sarà tempestivamente comunicato.

AGGIORNAMENTO SULLA POTABILITÀ DELLE ACQUE A SEGUITO DEGLI EVENTI ALLUVIONALI DEL 3-5 NOVEMBRE 2018

A seguito delle attività svolte da AMAM Spa, si comunica che:
 
AREE S. JACHIDDU E VIALE DEI TIGLI
si registra il rientro dei parametri microbiologici dell’acqua distribuita dai serbatoi:
– San Jachiddu (dal supermercato Ard fino al forte S. Jachiddu; Salita Tremonti dal serbatoio Tremonti a salire);
– Viale dei Tigli  (zona Matteotti, rione Case basse via 153E, Salita Catena e Panoramica dal Viale Annunziata alla galleria Bosurgi, esclusa la Salita Fosse)
L’acqua pertanto risulta a norma.
 
AREE S. STEFANO MEDIO GESSO 
i valori stanno andando verso la normalità ma rimane comunque il divieto di utilizzo fino al termine delle attività ancora in corso, per pulizia dei serbatoi e degli interventi sulla rete che AMAM aveva già programmato ed attuato, contestualmente agli interventi di rientro alla potabilità delle acque, al fine di ottimizzare i tempi. 
 
Seguirà ulteriore comunicato per l’utilizzo potabile delle acque delle aree di Santo Stefano e Gesso 

SERBATOI DI GESSO, S. JACHIDDU, VIALE DEI TIGLI. TECNICI AL LAVORO PER ACCERTARE E RIMUOVERE LE CAUSE DEI VALORI ANOMALI NELLE CAMPIONATURE DELL’ACQUA. A SCOPO PRECAUZIONALE, L’AMAM INVITA ANCORA A NON FARNE USO POTABILE SINO AL RIENTRO NEI PARAMETRI. IL RESPONSO DELLE ANALISI FRA DUE GIORNI

Ogni aggiornamento, sarà tempestivamente comunicato e, per ogni eventuale segnalazione o informazione, resta sempre a disposizione dei cittadini il numero telefonico dedicato da AMAM all’utenza: 090.3687722.

DANNI PER IL MALTEMPO E VALORI ANOMALI NELLE CAMPIONATURE DEI SERBATOI DI GESSO, S. JACHIDDU, VIALE DEI TIGLI. L’AMAM INVITA A NON FARE USO POTABILE DELL’ACQUA IN RETE, NELLE ZONE SERVITE, SINO AL RIENTRO NEI PARAMETRI

A causa dei danni provocati dal maltempo agli impianti di raccolta e alle reti di distribuzione, alcuni referti delle analisi di routine hanno rivelato valori non conformi alla norma, per l’acqua immessa in circolo da tre serbatoi cittadini: Gesso, S. Jachiddu, Viale dei Tigli.
AMAM ha già avviato la procedura prevista in casi come questi, con azioni concomitanti: la pulizia straordinaria di ciascun serbatoio, la disinfettazione della porzione di rete idrica servita da ogni impianto, la ricerca e la risoluzione delle cause, la verifica con ulteriori campionamenti dell’acqua.
L’intera procedura dovrebbe svilupparsi e concludersi nell’arco della settimana e, sino al rientro nei parametri di legge, si sconsiglia l’utilizzo dell’acqua per uso potabile nelle zone della città interessate e, precisamente:
– Via S. Jachiddu dal supermercato Sidis fino al forte S. Jachiddu; Salita Tremonti dal serbatoio Tremonti a salire.
– Viale dei Tigli, zona Matteotti, rione Case basse via 153E, Salita Catena e Panoramica dal Viale Annunziata alla galleria Bosurgi, esclusa la Salita Fosse;
– Villaggio S. Stefano Medio, limitatamente al lato nord del torrente, per una tubazione divelta nel torrente S. Stefano.Nel Villaggio Gesso, ad esclusione della frazione Locanda, invece, si fa espresso divieto di utilizzo dell’acqua per uso potabile.

Ogni aggiornamento, come pure la completa risoluzione della problematica riscontrata, saranno comunicati tempestivamente.

LE ANALISI CONFERMANO LA POTABILITA’ DELL’ACQUA A S. MARGHERITA E S. STEFANO

E’ definitivo e negativo il responso delle analisi su tutti i campioni raccolti, lunedì scorso,  a S. Stefano Medio e S. Margherita, dai vari punti di prelievo, dopo le segnalazioni di ‘acqua torbida’ pervenute ad AMAM da alcuni abitanti dei due villaggi nella zona sud.

La torbidita era dovuta ai detriti che hanno invaso il pozzo S. Margherita a causa delle piogge che ha causato l’ingrossamento del torrente omonimo nei giorni precedenti.

Rientra dunque l’invito alla popolazione dei due villaggi di S. Stefano Medio e S. Margherita a non  fare uso idropotabile dell’acqua .

MALTEMPO, DANNI ALLA CONDOTTA CHE SERVE IL VILLAGGIO DI GESSO. DOMANI EROGAZIONE IRREGOLARE NELL’ABITATO

Il maltempo delle ultime 36 ore ha danneggiato la condotta che collega le sorgive di Gesso al locale serbatoio del villaggio collinare a nord della città. Per questo, dalle prime ore di domani, compatibilmente con le condizioni meteorologiche, i tecnici di AMAM saranno impegnati nel ripristino della funzionalità dell’arteria e l’erogazione idrica nell’abitato potrebbe subire variazioni di orario.

Ogni aggiornamento sarà tempestivamente comunicato